Menu

Appello internazionale a tutti i collezionisti di oggetti naturali e culturali - si prega di firmare la petizione "Per preservare il diritto di collezionare da parte dei privati"!

https://www.openpetition.de/petition/online/fuer-den-erhalt-des-privaten-sammelns?language=it_IT.utf8

Il governo tedesco ha in programma di far passare una cosiddetta legge di protezione dei beni culturali all'inizio del 2016.
Una prima proposta della legge è stata pubblicata il 14 settembre 2015 e minaccia la ricerca e la raccolta di beni naturali (come i fossili ed i minerali, ecc) e dei beni culturali (tra cui manufatti, monete, francobolli, opere d'arte ecc.).

Leggi tutto...

Lo sviluppo di un organismo animale pluricellulare

AVVISO: Questo articolo è stato scritto nel 2002, quindi alcune sue informazioni o immagini potrebbero essere non aggiornate!

Ovvero di un essere caratterizzato dal movimento, dall'avere organi situati all'interno del corpo, le cellule con membrana sottile e dall'essere eterotrofo cioè che dipende per il proprio fabbisogno alimentare da materiali organici elaborati da altri organismi o vegetali.

ABSTRACT

Gli organismi animali si dividono in unicellulari, costituiti da una sola cellula, e pluricellulari, formati da più cellule aggregate. Questi ultimi sono naturalmente degli organismi più complessi e per arrivare al loro completo sviluppo devono sottostare a precise tappe evolutive quali fecondazione, segmentazione, gastrulazione, organogenesi, nascita del nuovo essere.

Leggi tutto...

La Teoria evolutiva di Charles Darwin

  • Scritto da

AVVISO: Questo articolo è stato scritto nel 2003, quindi alcune sue informazioni o immagini potrebbero essere non aggiornate!

Nel 1859 Charles Darwin pubblica il celebre volume "On the origin of the species" (la prima traduzione in italiano, dal titolo "Sull'origine delle specie per selezione naturale, appare a Modena nel 1864).

In questo importante lavoro, Darwin delinea le cause dell'evoluzione (variazione, selezione naturale, lotta per l'esistenza, divergenza dei caratteri) confutando i suoi argomenti con un'ampia documentazione geologica, geografica, morfologica ed embriologica.

Secondo questa teoria, la diffusione di una specie deriva dalla diretta interazione tra individui ed ambiente: ciò porta a una riproduzione selettiva dei soli individui idonei. La selezione può avvenire sia per cause di natura genetica (cause interne), sia per cause di natura ambientale (cause esterne). La teoria evolutiva di Darwin - a oltre un secolo dalla sua enunciazione e nonostante sia stata elaborata quando non erano ancora noti i meccanismi della trasmissione dei caratteri ereditari - è ancora oggetto di discussione. 

Leggi tutto...

Introduzione sui fossili di Ammoniti

Le Ammoniti sono forse gli animali più belli e affascinanti che siano mai vissuti. Il loro nome deriva da Ammone, il Dio egizio della vita e della riproduzione, le cui corna, simili a quelle di un ariete, ricordano la forma delle Ammoniti, anche se esistono forme di Ammoniti estremamente diverse da quella a spirale somiglianti alle corna di un ariete.

Leggi tutto...

Abruzzo Mineral Show 2015, il pubblico premia la manifestazione

Triceratops

La decima edizione dell'Abruzzo Mineral Show, che si è svolta a Montesilvano (Pescara) presso la struttura del Palacongressi D'Abruzzo dal 5 al 6 settembre 2015, ha superato tutte le aspettative e le previsioni in fatto di pubblico e diffusione dell'evento. Il pubblico ha apprezzato, soprattutto, le varie attività e mostre tematiche che l'Associazione Anteo ed il comitato organizzatore hanno allestito per stupire i visitatori.

Leggi tutto...

I dinosauri "Romeo e Giulietta"

Paleontologi dell'Università di Alberta, hanno scoperto delle prove per distinguere il sesso di due dinosauri. La determinazione del sesso nei dinosauri è difficilissima, a causa della mancanza nei fossili delle parti molli, che darebbero una indicazione certa del sesso. Così, le ricerche si stanno concentrando sulle evidenze indirette e sui dettagli che possono essere rilevati sui fossili conservate i e studiati. Alcuni dati possono essere dedotti dagli attuali uccelli (discendenti di alcuni tipi di dinosauri), che mostrano strutture anatomiche differenti fra i due sessi. Tali strutture, tipo la cresta di gallo, le code più sviluppate nei maschi del pavone, e le piume lunghissime dell'uccello del paradiso, lasciano dei segni o strutture differenti sulle ossa fossili dei reperti studiati.

Leggi tutto...

Tracce fossili di vita su Marte? Ipotesi scaturita dalle foto dei rover!

Una forma di vita elementare e microbica che ha lasciato tracce fossili sui sedimenti di Marte è stata individuata grazie alle foto inviate dai Rover della NASA. L'ipotesi è scaturita grazie alle analisi eseguite da diversi studi eseguiti su alcune immagini inviate dalle sonde marziane. Le immagini analizzate hanno evidenziato delle strutture nelle quali si possano riconoscere strutture molto simili formatesi sulla Terra grazie alla presenza e all'azione di microrganismi. Uno studio firmato da Nora Noffke su Astrobiology, prende in esame alcune formazioni rocciose di origine sedimentaria fotografate dal Rover della NASA Curiosity sull'affioramento denominato "Gillespie". Tale studio confrontando tali formazioni rocciose con esempi terrestri noti e studiati, mette in evidenza una origine dovuta ad azione di microorganismi.

 

Leggi tutto...

Convenzioni e la terminologia di denominazione dei generi nei fossili

  • Scritto da

Convenzioni e la terminologia di denominazione dei generi nei fossili seguono il Codice Internazionale di Nomenclatura Zoologica.

Termini tecnici utilizzati per i generi dei fossili sono:

nel caso di SINONIMIE

il primo ad essere pubblicato (in ordine cronologico) è il sinonimo di alto livello, e tutte le altre istanze (nomi di genere) sono sinonimi Junior. Sinonimi anziani sono generalmente utilizzati, salvo decisione speciale del ICZN, ma i sinonimi junior non possono essere utilizzati di nuovo. La Junior sinonimia è spesso soggettiva, a meno che i generi siano stati descritti basandosi sugli stessi tipi dei reperti.

Leggi tutto...

Ritorno in Antartide per i ricercatori dell’Università di Pisa

  • Scritto da

Una nuova missione alla ricerca di meteoriti documentata su un diario Facebook.

Una spedizione in Antartide alla ricerca di meteoriti, in quello che è un terreno privilegiato per la raccolta di materia extraterrestre per studi sull'origine e sull'evoluzione del sistema solare. Partiranno con questo obiettivo, venerdì 26 dicembre 2014, i due ricercatori dell'Università di Pisa che sono stati inseriti nella XXX missione del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA), finanziata dal MIUR.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Paleontologia

Paleofox.com

Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi